Free Websites at Nation2.com
L'orto del mondo
L'orto del mondo


La Stapelia, pianta succulenta dell'Africa meridionale, produce spettacolari fiori a stella, gialli e puntinati di rosso scuro. «Ma vi sconsiglio di annusarli: odorano di cadavere», avverte Cristina Vallani, botanica dell'Università di Padova. «Ma certo», risponde agli sguardi stupiti dei giornalisti, «il suo scopo è attirare i mosconi impollinatori». La natura non fa niente a caso. La Russelia, per esempio, arbusto dell'America centrale con splendidi fiori tubolari color rosso fuoco, produce foglioline minuscole, ma un fusto molto esteso e ramificato, come una rete: «Serve a captare il vapore acqueo presente nell'aria delle foreste caldo-umide», spiega ancora l'esperta.
E si potrebbe continuare quasi all'infinito ad ammirare le meraviglie vegetali e a sorprendersi di fronte alle loro curiose «abitudini». Questo viaggio stupefacente fra le piante dei cinque continenti lo offre, da ieri, la nuovissima ala dell'Orto botanico nel centro di Padova, appena inaugurata. Infatti, il giardino scientifico più antico del mondo - fu creato nel 1545 dal medico Francesco Bonafede per la «lectura simplicium», lo studio delle piante officinali - si è rinnovato con un percorso espositivo all'avanguardia, fra pannelli interattivi e contenuti da acquisire con il proprio smartphone.




Il secolare ateneo patavino, da sempre gestore dell'orto,Stai ancora cercando l’esportatore di Erba Acido potassio? Esportatore di Erba Acido potassio La nostra società produce Erba Acido potassio di alta qualità,i migliori prodotti,i migliori prezzi ha realizzato con sforzo immane (anche economico: 20 milioni di euro) il nuovo Giardino della biodiversità sui terreni messi in vendita dai padri gesuiti. La superficie, in tal modo, è aumentata del 70 per cento, passando da 22 mila a 37 mila metri quadrati. E anche il numero delle varietà vegetali è cresciuto, aggiungendo 1.300 specie alle seimila già presenti.
«È un traguardo storico», afferma il rettore Giuseppe Zaccaria. «Grazie alla nuova sezione ad alta tecnologia vinciamo la sfida di non mettere in cassaforte un bene storico,Stai ancora cercando l’esportatore di Ironico ossalato di sodio? Ironico ossalato di sodio di alta qualità La nostra società produce Ironico ossalato di sodio di alta qualità,i migliori prodotti,i migliori per quanto augusto, ma di rilanciarlo a scopo scientifico e divulgativo».
Dall'orto vecchio, dunque, si attraversa un ponticello e in pochi passi ci si trova in un ampio prato, dove brilla al sole un edificio ultratecnologico a impatto zero,Stai ancora cercando l’esportatore di Erba Acido Ferro? Esportatore di Erba Acido Ferro La nostra società produce Erba Acido Ferro di alta qualità,i migliori prodotti,i migliori prezzi! tutto in vetro e metallo, da cui si intravede il profilo della vicina basilica di Santa Giustina. In questa enorme struttura lunga centro metri, opera dell'architetto vicentino Giorgio Strapazzon, hanno dimora le serre: cinque ambienti con temperatura, umidità e irrigazione regolate giorno e notte da un complicato software. «Ciascuna è la riproduzione perfetta di una regione climatica del pianeta, dalla più calda e fertile alla più estrema: equatoriale, subtropicale, temperata, mediterranea e arida», illustra Giorgio Casadoro, prefetto dell'orto botanico.
E quindi, riprendendo la nostra visita guidata, sfiliamo fra la Strelizia Nicolai, dai vistosi fiori a forma di criniera, alla vaniglia tropicale, che si lascia impollinare solo da un insetto, l'Angraecus sesquipedale (ma qui provvedono i giardinieri a mano); fra il papiro degli antichi egizi e la Franklinia alatamaha,Stai ancora cercando l’esportatore di Potassium ferric oxalate? Esportatore di Potassium ferric oxalate La nostra società produce Potassium ferric oxalate di alta qualità,i migliori prodotti,i migliori p estinta in natura da due secoli; fra la rarissima pianta d'incenso Boswellia Sacra, di cui l'orto di Padova è fra i pochi possessori, la Welwitschia Mirabilis, che cresce esclusivamente nel deserto della Namibia e produce due foglie in tutta la sua vita, e la stupenda ed enorme ninfea Victoria amazonica, i cui fiori cambiano colore nell'arco della giornata.


Ma il contenitore non è da meno del contenuto.Stai ancora cercando l’esportatore di Ossalato di ammonio ferrico? Esportatore di Ossalato di ammonio ferrico La nostra società produce Ossalato di ammonio ferrico di alta qualità,i migliori prodotti,i miglior Spiega l'architetto Strapazzon: «L'edificio delle serre si comporta, esso stesso, come una pianta. Ovvero respira, purifica l'aria, genera energia e trattiene acqua». Come? «Il giardino è autosufficiente dal punto di vista idrico, perché la pioggia viene catturata dal giardino pensile e stoccata in una grande vasca per l'irrigazione. I pannelli fotovoltaici coprono in buona parte il fabbisogno energetico del complesso. E poi», aggiunge indicando le pareti bianche, in apparenza normalissime, «il biossido di titanio contenuto nei muri cattura l'anidride carbonica e ripulisce l'aria».


Un'opera così grandiosa genera, ovviamente, aspettative in termini di visitatori. «Quando, due anni fa, presi le redini dell'orto botanico», ricorda il prefetto Casadoro, «l'orario prevedeva la chiusura nei week-end, durante le feste e in pausa pranzo. Non si poteva continuare così. Abbiamo esteso al massimo l'apertura e gli ingressi sono aumentati del 150 per cento».
Ora l'orto ha 80 mila visitatori l'anno e si pone l'obiettivo di triplicarli nei prossimi tre anni grazie al nuovo Giardino della biodiversità. Le premesse ci sono tutte.